Centro Tessile di Edimburgo, il tartan della Scozia

di
Centro Tessile della città vecchia di Edimburgo © Andrea Lessona

Centro Tessile della città vecchia di Edimburgo © Andrea Lessona

Nel Centro Tessile di Edimburgo, i vecchi telai intrecciano storia a memoria: a ogni passaggio, lana spessa dai colori intensi forma il tartan – il tessuto più famoso e caratteristico di Scozia.

Qui, sul Royal Mile, a pochi metri dal castello, scesi i cinque piani di quest’edificio antico, si può assistere a un lavoro che le macchine hanno reso più veloce ma non meno affascinante.

Il loro continuo filare produce un rumore assordante e riempie l’aria di un odore unico e inconfondibile. Il caldo è soffocante tanto da dover togliere la giacca che fuori dal Centro Tessile di Edimburgo è indispensabile per camminare il cuore della capitale scozzese.

Chi vuole provare in prima persona l’esperienza di tessere basta pagare il biglietto e farsi fotografare mentre ci si cimenta in questa antico mestiere. Poche sterline per portare via un click e un pezzo di stoffa.

Chi invece vuole comprare quella già pronta e tessuta da mani sapienti ci sono gli altri quattro piani in cui il Centro Tessile di Edimburgo regala negozi colmi di ninnoli e sorprese per ogni tasca.

Dentro si trova davvero qualsiasi oggetto che riguarda la Scozia, soprattutto il superfluo. L’immancabile musica registrata di cornamuse delle Highlands riempie queste antiche pareti di pietra.

Prima di diventare il Centro Tessile di Edimburgo, lo stabile era un bacino idrico e riforniva d’acqua tutta la zona che scorre lungo il Royal Mile e origina la Old Town della capitale.

Oggi questo edificio che penetra nelle viscere della città ha ancora storia da raccontare: quella intrecciata nella memoria dei suoi filati, sepolti sotto una montagna di ninnoli inutili.

Per approfondire:
Wikipedia

I commenti all'articolo "Centro Tessile di Edimburgo, il tartan della Scozia"

Scrivi il tuo commento tramite

Loading Facebook Comments ...
Loading Disqus Comments ...