Castello di Inveraray, la Scozia degli Argyll

di
Castello di Inveraray, Scozia

Castello di Inveraray, Scozia

Orizzonte grigio di quattro torri cilindriche, il castello di Inveraray è insieme antico di stili architettonici diversi: solo il neogotico predomina, un po’, sul barocco e il palladiano, conferendo imponenza alla sede storica del Clan Campbell, duchi di Argyll.

È qui, nel grande parco ad ovest della cittadina vicina al Loch Fyne, che Archibald – terzo discendente della nobile famiglia scozzese – decise di farlo costruire. I disegni originali vennero realizzati nel 1720 dall’architetto John Vanbrugh.

Sviluppati poi da Roger Morris e William Adam, servirono a dare avvio ai lavori nel 1746. Il castello di Inveraray fu terminato nel 1789 con il beneplacito di John Campbell, quinto duca di Argyll.

Le sue mura grige e quadrate delimitate dalle quattro torri, sono circondate da due acri di giardino e 14 di parco. Lo stesso che ho attraversato prima in macchina seguendo la strada che dalla cittadina porta qui, nel parcheggio davanti al maniero.

Nonostante il castello di Inveraray sia stato danneggiato da due incendi nel 1877 e 1975, è ancora oggi una struttura dagli interni ineguagliabili con arredamenti del XVIII e XIX secolo.

Mentre attraverso le sale dell’edificio, tuttora la residenza del duca di Argyll e della sua famiglia, guardo ammirato l’elaborata decorazione della sala da pranzo statale. Terminata nel 1784, è l’unico lavoro sopravvissuto dei pittori francesi Girard e Guinard.

Fu a loro che Giorgio IV di Hannover diede mandato di abbellire Carlton House, la sua dimora londinese. Dopo aver superato il salone, visto i fini drappi nelle camere da letto e respirato l’odore delle cucine, raggiungo l’armeria del castello di Inveraray.

Secondo la guida che mi accompagna in questo viaggio attraverso il maniero, la sala ha il soffitto più alto di Scozia: ben 21 metri. Tra le sue pareti mette in mostra armi che risalgono alla metà del XVIII secolo.

Prima di uscire nel giardino, la donna ricorda che il castello di Inveraray, come quasi tutti quelli scozzesi ha il suo fantasma. Si tratterebbe di un arpista impiccato nel 1644 per aver spiato la padrona di casa.

Sempre seconda la guida, si manifesterebbe al suono soave del suo vecchio strumento e sarebbe stato sentito più e più volte non solo dal personale ma anche da diversi visitatori. L’unica cosa che sento io, invece, è il sibilo del vento che attraversa la finestra aperta e la fa sbattere forte.

Per approfondire:
Wikipedia

I commenti all'articolo "Castello di Inveraray, la Scozia degli Argyll"

Scrivi il tuo commento tramite

Loading Facebook Comments ...
Loading Disqus Comments ...